La storia del brano “Milongut”

Visto che qualcuno mi ha chiesto, vi racconterò la storia di MILONGUT, non dell’associazione ma proprio del brano da cui abbiamo preso il nome.
Fa parte del PRIMO cd dei Medialuna Tango Project “Una flor y dos corazones”, gli autori sono Gianluca Pozzi e Gianfranco Panighini.
Gianluca per il tema principale, le tastiere e il bandoneon, Gianfranco per il tema delle chitarre. Ha già 13 anni, è uscito nel 2007.
E’ stata la loro prima milonga, e a casa, mentre Gianluca provava e tirarla fuori dalla sua testa tramite le note del pianoforte, l’abbiamo ballata e pasticciata molto.
Consapevoli che non fosse una milonga “tradizionale”, l’idea comunque mantiene il ritmo in 2/4 tipico della milonga ma con arrangiamenti più contemporanei.
Cercando il nome di questo brano, si cercava un nome di fantasia che ricordasse un po’ la milonga e un po’ un gioco popolare… Ed è venuto fuori MILONGUT… che ha anche un sottotitolo la milonga del magùt che non è stato specificato nel disco ma che è in realtà fondamentale! Magùt il termine lombardo per indicare il muratore, per ricordare l’idea popolare e simpatica della milonga. A proposito, lo sapevate che il “Lunfardo”, il gergo tipico di Buenos Aires e Monteviedeo, creato dai detenuti nelle carceri per non farsi capire dalle guardie e molto utilizzato anche nelle canzoni di tango, deriva molto probabilmente proprio da “Lumbàrd”?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *